domenica , 20 gennaio 2019
Home » Salute e Benessere » Quali sono le principali tipologie di funghi e come impiegarle in cucina

Quali sono le principali tipologie di funghi e come impiegarle in cucina

funghiQuello autunnale è il periodo migliore per chi ama cucinare, infatti grazie ad alimenti tipici di questo mese dell’anno, è possibile la preparazione di piatti gustosi e particolari che richiedono non solo abilità culinarie ma anche molta fantasia. Se amate i funghi dovete sapere che sono veramente tantissime le modalità per cucinarli e sappiamo bene che di questi periodi è possibile avere nella propria cucina diverse specie di funghi freschi. Alcune ricette sono davvero semplici e veloci, se amate le passeggiate tra i boschi e avete la possibilità di farle, potrete raccogliere di persona i funghi commestibili che nascono spontaneamente vicino agli alberi, ma altrimenti potrete facilmente acquistarli al supermercato o dal vostro fruttivendolo di fiducia. Se preferite i porcini, i chiodini o gli champignon, avrete modo di preparare piatti squisiti, dall’antipasto al secondo o ed anche i contorni. Se decidete di cucinarli freschi dovete prima di tutto mondarli nella maniera corretta: si dovrebbe evitare di lavarli ed eliminare solo le parti rovinate o troppo impregnate di terreno aiutandovi con un coltellino abbastanza affilato. In seguito con l’aiuto di un pennello dalle setole morbide eliminate tutte le impurità tra le lamelle e nel caso degli champignon passate alla pelatura. Per concludere, per pulirli veramente bene, utilizzate una pezza umida per strofinarli. Tagliate la base del gambo, staccatelo dalle teste e tagliatelo a fette, nel caso la ricetta lo richieda tagliate anche i cappelli. Vediamo adesso che genere di piatti potreste preparare con i funghi per un pranzo particolare: Antipasti: Si potrebbe cominciare il pranzo con un carpaccio di porcini da servire adagiato su un letto di spinaci e conditi con olio, menta e basilico. Con gli champignon invece potreste creare dei fagottini ripieni di carne, oppure gratinarli al forno o ancora farcirli di formaggio. Primi piatti: solitamente il primo piatto che viene in mente parlando di funghi è il risotto, ma se non volete essere troppo ovvi e stupire i vostri ospiti, potreste preparare i pici con briciole e funghi oppure anche degli gnocchi fatti a mano che possono contenere i funghi all’interno oppure potreste preparare gnocchi di patate conditi con un sugo ai funghi. Anche le zuppe possono essere ottime varianti per i primi piatti ed ottima e la zuppa di chiodini ed uova. Un must sono le pappardelle con funghi (porcini o chiodini) e salsiccia sbriciolata. Secondi piatti: solitamente per la seconda portata si è soliti abbinare i funghi alla carne ma solo tantissime le ricette che permettono di accostare questi fantastici ortaggi anche al pesce e alle uova. Un piatto molto comune ma estremamente saporino è la scaloppina ai funghi o il filetto di maiale ai funghi. La frittata con i funghi porcini è qualcosa di straordinario, ha un profumo e un gusto senza pari e se si vuole invece fare un pasto veloce ma saporito, è possibile prepararsi un panino con la frittata di funghi da mangiare al volo. Può sembrare inconsueto ma il merluzzo con i funghi si sposa veramente bene, è sicuramente un piatto da provare. Contorni: quando si parla di contorni a base di funghi, la prima cosa che viene in mente, sono i funghi trifolati, ma anche fritti o alla panna sono davvero buoni e da abbinare con successo a diversi secondi di carne. Se si amano i sapori speziati allora si può scegliere di preparare i funghi allo zafferano oppure anche i funghi al curry, entrambi i piatti molto profumati e semplici da preparare. Infine, se ci si vuole mantenere leggeri, allora si può optare per delle fresche insalatone, tra cui l’insalata di funghi e spinaci, l’insalata di funghi, formaggio e noci e l’insalata di funghi e finocchi.  

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>