mercoledì , 13 dicembre 2017
Home » Arredamento » Come scegliere le grate e inferriate di sicurezza per la casa

Come scegliere le grate e inferriate di sicurezza per la casa

inferriate di sicurezzaProteggere la propria casa, è diventata una necessità sempre più comune a moltissime persone, una scelta necessaria tramite l’ausilio di grate e inferriate di sicurezza. Si tratta di un modo particolarmente utile per proteggersi dalle intrusioni, e grazie alle soluzioni su misura e personalizzate, è possibile anche avere un occhio di riguardo per l’estetica. Si sono diverse tipologie di inferriate che possono essere installate, vediamo di fornire maggiori informazioni nel dettaglio.

Una delle soluzioni più economiche, è quella delle inferriate fisse, ovviamente, da come si intuisce dal termine stesso, non è possibile aprire la grata in quanto fissa. Ciò nonostante, risulta essere una delle soluzioni più utilizzate, soprattutto quando si tratta di proteggere le finestre. Esistono diversi modelli, anche per chi comunque non intende rinunciare ad esporre i fiori, come i modelli sagomati.

Le più installate, risultano anche le inferriate apribili a battente, realizzate anche di cerniere a compasso per contenere l’ingombro della grata.

Nel caso invece, in cui le dimensioni della grata non siano sufficienti da un solo lato, si possono montare le inferriate di sicurezza a scomparsa, a doppio scorrimento, complete di cassonetto e guida inferiore, per consentire l’apertura della grata. Si possono scegliere anche i modelli a scorrimento verticale. Esistono modelli brevettati a doppia funzione, in grado di ribaltare completamente l’anta verso l’esterno, con chiusure autobloccanti, realizzate in acciaio zincato, con diverse classificazioni nella classe di antieffrazione. Ovviamente, le grate o inferriate di sicurezza devono essere blindate, per assicurare all’abitazione di turno la protezione necessaria.

Cosa sono le classi di resistenza antieffrazione?

Come spiega anche questo articolo, sono le classi di resistenza che servono a determinare le resistenze ai tentativi di effrazione, e vengono suddivise in base agli oggetti ed ai metodi utilizzati dai scassinatori e dai ladri:

WK 1: forzare la porta o la finestra con il solo uso della forza, come strappando o forzando, o quando si tenta di abbattere una porta a spallate.

WK2: tentare di forzare la porta o la finestra, utilizzando, oltre alla forza fisica, anche attrezzi semplici, come cacciaviti o tenaglie.

WK3: forzare la porta o la finestra con un secondo cacciavite e un piede di porco.

WK4: utilizzo anche seghe e strumenti a percussione, come martelli e trapano a batteria.

WK4: utilizzo anche attrezzi elettrici, come trapani e seghe

WK6: utilizzo di attrezzi elettrici potenti, come ad trapani, seghe a gattuccio e rettificatori ad angolo

Grate di sicurezza a scomparsa

Le grate a scomparsa verticale, rappresentano una soluzione, sia in ambito civile che commerciale. Non solo riescono a garantire una maggiore sicurezza, ma sono anche visibili all’interno dell’edificio commerciale, di conseguenza sono un deterrente per tutti i ladri e male-intenzionati. In commercio esistono monoblocchi, costituiti da cassonette e da guide di scorrimento verticoale, nonchè da una grata motirizzata bloccabile, di altissima sicurezza. A differenza di altri sistemi, queste tipologie di grate lasciano ampio spazio e luminosità agli ambienti, e l’ingombro è davvero minimo. Uno dei sistemi più richiesti, in base anche all’aspetto dissuasivo, è quello di installare la grata esterna e la tapparella interna.
Le grate motorizzate, sono dispositivi antieffrazione per la sicurezza civile, ovvero residenziale, industriale e commerciale. I materiali più utilizzati sono acciaio ferroso, alluminio rinforzato e nylon rinforzato. Ci riferiamo a modelli certificati e brevettati, perchè la sicurezza viene sempre prima di tutto!